Saperne di più

Per orientarsi nelle difficoltà legate all’essere donna oggi può essere utile ascoltare una conferenza, leggere un articolo, vedere un film, partecipare a un dibattito.

Mobbing: catteristiche della vittima

• 18 Giugno 2015 ,

I soggetti coinvolti nel mobbing possono essere distinti tra aggressori, spettatori e vittime.

A proposito delle vittime ci pare interessante partire da uno studio di H. Walter che già nel 1993 individua le caratteristiche tipiche del mobbizzato (mobbed) in persone pronte all’autocritica, all’auto-recriminazione, con tendenze alla depressione e al disorientamento. Questo studio ci interessa perché coglie alcuni aspetti del soggetto mobbizzato che lo predispongono al mobbing, collaborano con il mobbing o finiscono per favorirlo. Questo come si declina per una donna? Alcuni esempi.

1. Si incontra nel femminile una minore adesione che nel maschile ai riferimenti sociali condivisi, alle soluzioni omologate e condivise e facilmente questa inclinazione può prendere i connotati dell’inadeguatezza, dell’inferiorità, dell’insufficienza, della minorità e quindi portare una donna a sentirsi e porsi come superflua o rifiutabile.

2. Talvolta la donna è particolarmente sensibile a ciò che nella sua storia familiare non è riuscito, ha fallito. Ella tende inconsciamente a riattualizzare quello che le è capitato come una sorta di destino e così si condanna ad esperienze in cui non riesce a realizzare i propri propositi.

3. Talvolta la donna ha avuto delle brutte esperienze che l’hanno resa particolarmente sensibile agli aspetti dell’altro sesso meno amichevoli o addirittura ostili. Ella così tende a compiere azioni talvolta eccessive, o premature, allo scopo di proteggersi da qualcosa di non chiaro e potenzialmente malevolo, provocando la reazione altrui.

In ogni caso, il mobbing produce effetti di progressivo annichilimento nella vittima, che si ritrova ridotta a oggetto scartabile, rifiutabile, reietto. Questa esperienza è accompagnata frequentemente da un senso di vergogna che si incontra in generale nei soggetti vittima di violenza.

Parliamone..

 


Benessere al femminile

• 10 Agosto 2021

Che cosa può fare da ostacolo al raggiungimento del benessere per una donna? È possibile trovare un equilibrio, che metta in armonia con se stesse e con il mondo?...

Leggi di più

Cosa vuol dire essere un’isterica?

• 2 Agosto 2021

La qualifica di isterica accompagna spesso le donne e non è mai un complimento. Oltre che un epiteto popolare, l’isteria è anche una forma di nevrosi, che ha una...

Leggi di più

Il lavoro mi sta esaurendo. Cosa posso fare?

• 20 Maggio 2020

Siamo da tempo entrati in una fase avanzata dell’organizzazione del lavoro in cui i gruppi di lavoro sono sottoposti a una pressione che a volte diventa insopportabile.  Lo smart...

Leggi di più

Solitudine e COVID19

• 8 Maggio 2020

Uno dei disagi che si è accentuato  in questo periodo è quello del senso di solitudine. Nell’isolamento forzato di questi mesi, molte hanno fatto esperienza di un primo momento...

Leggi di più

La solitudine positiva

• 11 Aprile 2020

*Una persona può trovarsi relegata in solitudine e non essere capace di stare sola. Allora soffre e soffre tanto. Ma esiste anche quella che chiamiamo solitudine positiva. Molte persone...

Leggi di più

Quando la quarantena ha anche aspetti piacevoli.

• 4 Aprile 2020

Abbiamo sentito tutti in televisione le raccomandazioni sul restare a casa per evitare un’ulteriore diffusione del contagio da Coronavirus. Sappiamo che per molte persone la quarantena e l’isolamento sono...

Leggi di più