Saperne di più

Per orientarsi nelle dicoltà legate all’essere donna oggi può essere utile ascoltare una conferenza, leggere un articolo, vedere un film, partecipare a un dibattito.

D: Ansia scolastica dei bambini. Che consigli avete?

• 29 dicembre 2017 ,
R:

È un problema frequente e può avere diverse origini. Noi qui ci soffermiamo solo su una di quelle possibili. Scegliamo questa perché è facilmente risolvibile dalla madre, senza bisogno di portare il bambino da uno specialista. Molti sono i disturbi dei bambini che possono essere efficacemente risolti dalla madre, se ben consigliata. Più di tutti i disturbi d’ansia.

In genere il problema di ansia scolastica si manifesta con il rifiuto del bambino che non vuole andare a scuola senza saper dire bene perchè. Inventa malesseri o scuse che suonano strane e poco plausibili.

Spesso il problema viene dalla diffidenza che la mamma prova per l’ambiente scolastico. La sfiducia nelle maestre, nella loro capacità di gestire nel modo opportuno la vita della classe e le scaramucce tra i bambini, nella loro imparzialità di giudizio, nella sensibilità e attenzione delle maestre per le fragilità e le esigenze del piccolo, nella loro capacità di vedere e intervenire quando serve. Questa sfiducia della mamma, anche quando non è espressa a parole, è percepita dal bambino e dentro di lui si trasforma in ansia scolastica, che è l’ansia di avventurarsi ogni mattina in un ambiente insicuro e pieno di pericoli in cui non può contare su nessuno. Perché se la mamma non è si fida pienamente per il bambino questo significa che lì c’è un pericolo.

Se il caso è questo, il più delle volte è sufficiente che la madre tranquillizzi il bambino, prendendolo da parte e dicendogli seriamente e a parole chiare che è contenta che lui vada a scuola, perché lì ha molte cose da imparare e molti bambini con cui divertirsi. Basta che gli dica che lei sa che lui può contare sulle maestre per ogni problema. Se questa comunicazione è fatta nel modo giusto, con calma e convinzione, produce un risultato immediato. Le parole della mamma sono il rimedio più sicuro per i bambini in difficoltà.

Se non è questo il tuo caso e hai dei dubbi, Parliamone…

 


Cos’è un esaurimento nervoso ?

• 15 luglio 2018

ESAURIMENTO NERVOSO è una diagnosi caduta in disuso, eppure era molto utile per dare un nome a un fenomeno frequente. Ci sono persone particolarmente predisposte a dei crolli nervosi...

Come faccio a stare tranquilla se mio figlio è preoccupato?

• 26 ottobre 2017

Una madre può venir presa dall’ansia e dalla preoccupazione di trovare sempre una soluzione ai problemi del figlio per evitargli di soffrire; quando poi le soluzioni sono inefficaci o...

Sono diventata una madre sempre sull’orlo della rabbia…

• 26 ottobre 2017

  Trovarsi a essere madre può obbligare a confrontarsi con scenari familiari molto distanti dall’ideale che, più o meno consapevolmente, si era coltivato. L’incontro con un figlio/a si rinnova...

Sono depressa? Cos’è la depressione?

• 15 settembre 2017

“Non sarò depressa?”. E’ sorprendente quante volte una donna si ponga questa domanda. In generale, le donne, più degli uomini si interrogano su loro stesse: valutano la loro loro...

Sempre solo relazioni sbagliate! Come si fa con l’amore?

• 23 luglio 2017

Sono numerose le donne che si rivolgono ad Alia perchè malate d’amore – tanto che abbiamo creato un’area specifica. Cercano formule e soluzioni che facciano da bussola per orientarsi...

Ho un partner narcisista. Aiuto!

• 21 luglio 2017

Quando l’amore logora Ci sono relazioni amorose in cui l’attesa diventa un buco nero che aspira tutta la vita. Un’attesa logorante, che sfinisce, toglie energie, svuota, porta all’esasperazione fa...