Saperne di più

Per orientarsi nelle difficoltà legate all’essere donna oggi può essere utile ascoltare una conferenza, leggere un articolo, vedere un film, partecipare a un dibattito.

D: Sofferenza al lavoro

• 20 Agosto 2019 ,
R:

Siamo da tempo entrati in una fase avanzata dell’organizzazione del lavoro in cui i gruppi di lavoro sono sottoposti a una pressione insopportabile.

Con il fine di  produrre sempre più al minor costo possibile la competizione nei team sfocia sempre più spesso nella sopraffazione e nell’aggressione diretta. Il carico di lavoro si ingigantisce e si mangia la vita privata. La sofferenza al lavoro è sempre più pesante.

Gli imperativi di “essere flessibili” e “adattabili” impediscono di reagire spontaneamente in difesa della propria dignità e professionalità. Il sapere acquisito con lo studio e l’esperienza, che dovrebbe assicurare al professionista il suo posto nel legame sociale, viene messo in secondo piano.

Nella nostra epoca ultra-liberista i luoghi di lavoro stanno diventando luoghi barbari, provocano delle devastazioni tali che fanno perdere il gusto di lavorare.

I metodi di rieducazione della psicologia del lavoro e il coaching aziendale si rivelano sempre più deleteri per la salute psichica dei lavoratori che sono costretti a parteciparvi. Gli ideali di affermazione di se’ e di leadership che sono alla base di questi interventi riducono i soggetti a un’immagine di prestanza gestionale che favorisce ancor più il confronto aggressivo senza che la valorizzazione delle diversità sia in grado di temperarlo.

A che serve rivolgersi ad Alia?

Un ricorso alla terapia ha permesso a certune di dissociare i due versanti della loro sofferenza:

  • quello che viene da un ambiente di lavoro in cui non possono più investire il loro desiderio
  • e quello che viene da qualcosa di insopportabile assolutamente intimo e personale, che si ingrandito a contatto con quella situazione lavorativa e contro cui non riescono più a difendersi.

Il trattamento permette al soggetto di chiarire quali sono gli elementi che danno alla situazione patogena una dimensione tragica insuperabile, mettendolo nell’incapacità di giocare d’astuzia con l’insopportabile.

Questo ha per effetto un rilancio del desiderio che consente di mantenere il proprio riconoscimento sociale e professionale. La sofferenza al lavoro diviene un ricordo sbiadito e rimane solo la domanda incredula: ma come ho potuto stare in quella situazione?

Le nostre conferenze sul disagio al lavoro sono un primo approdo per capirne di più.


Essere mamme al tempo della scuola

• 15 Novembre 2019

Alle volte è la scuola che segnala un inciampo lungo il cammino di crescita del proprio figlio. Scuole elementari, medie o superiori si fanno cassa di risonanza dell’insorgenza di...

Leggi di più

Perchè questo senso di vuoto, solitudine e disperazione?

• 11 Luglio 2019

Psicologia della solitudine L’animo femminile è più dolorosamente ricettivo al sentimento della solitudine. È frequente per le donne sentirsi sole, come attraversate da un sentimento di esilio, di lontananza....

Leggi di più

Psicoanalista, psicoterapeuta, psicologo, psichiatra, neurologo: quale differenza c’è?

• 10 Luglio 2019

  C’è una enorme differenza. Quando si sceglie un dottore per  problemi legati alla sofferenza psichica raramente si presta attenzione al titolo e alla qualifica, si va da qualcuno...

Leggi di più

Ansia scolastica dei bambini. Che consigli avete?

• 19 Dicembre 2018

È un problema frequente e può avere diverse origini. Ora diciamo qualcosa solo su una di quelle possibili, che ha il vantaggio di essere facilmente risolvibile dalla madre, senza...

Leggi di più

Si può superare un tradimento?

• 22 Agosto 2018

L’investimento che una donna arriva a fare nell’amore può raggiungere una consistenza granitica, senza incertezze: è l’uomo della mia vita, lo amo, sarà per sempre. Per una donna l’incontro...

Leggi di più

Cos’è un esaurimento nervoso ?

• 15 Luglio 2018

ESAURIMENTO NERVOSO è una diagnosi caduta in disuso, eppure era molto utile per dare un nome a un fenomeno frequente. Ci sono persone particolarmente predisposte a dei crolli nervosi...

Leggi di più